Che cosa è un orgasmo secco?

Un orgasmo secco è un climax sessuale maschile senza l’eiaculazione del seme. Invece del seme che emette attraverso il pene, si torna nella vescica e spesso viene chiamata eiaculazione retrograda. Altri casi di orgasmo secco si verificano quando un maschio non produce effettivamente sperma sufficiente per eiaculare. Questo in genere non è dannoso, ma i maschi affetti da questa condizione potrebbero sentirsi depressi e non hanno fiducia in se stessi nella loro performance sessuale. Questi tipi di orgasmi in genere non sono dannosi, ma possono portare a problemi di fertilità con il conseguimento della concezione quando un maschio sta tentando di padre di un bambino.

Quando la ghiandola prostatica e le vescicole seminali vengono rimosse chirurgicamente, le cellule spermatiche sono ancora prodotte dai testicoli. Impossibile eiaculare attraverso il pene al climax sessuale, gli spermatozoi sono riassorbiti dal corpo. La rimozione chirurgica della vescica e la radiazione diretta della regione pelvica sono anche motivi per cui un maschio potrebbe sperimentare l’orgasmo secco.

Gli uomini che eiaculano molte volte per un breve periodo potrebbero verificarsi orgasmo secco dopo che lo sperma iniziale è stato eiaculato. La maggior parte dei giovani maschi sono in grado di raggiungere più climax sessuali, per cui nel secondo o terzo occorso, avranno esaurito la loro offerta di fluidi seminali. Gli uomini che preferiscono concentrarsi sul raggiungimento di orgasmi multipli capiranno che questi ultimi climax sessuali saranno asciutti. Questa è una condizione di scelta, quindi non è una causa di preoccupazione per questi maschi. Essi possono anche essere rassicurati, perché sanno che il fluido seminale comincerà a ricostruire dopo un breve periodo di tempo.

Una prostata allargata, o l’iperplasia prostatica benigna, è un problema comune che riguarda i maschi più vecchi di 40 anni. Molti farmaci usati per trattare i sintomi fastidiosi, come le infezioni urinarie ricorrenti e la necessità di una frequente urinazione notturna, possono causare eiaculazione retrograda. Farmaci come lo stato di tamsulosina nella loro letteratura che accompagna l’eiaculazione retrograda o l’orgasmo secco può essere un effetto collaterale e in controlli controllati è stato trovato correlato alla dose.

Squeeze il pene duro durante l’attività sessuale impedirà l’eiaculazione, provocando un orgasmo secco, ma dopo la pressione viene rimosso, il liquido seminale alla fine fuoriuscirà dal pene. Le relazioni aneddotiche delle coppie che esercitano il sesso tantrico affermano che i maschi possono controllare i loro corpi per inibire l’eiaculazione in modo che possano ottenere più orgasmo secco prima di scegliere l’eiaculazione.

Il diabete, i trattamenti per il cancro come la chemioterapia e la radiazione, i fattori di anomalie genetiche, la lesione al midollo spinale, anche la pressione costante di frequenti corse in bicicletta sono state tutte attribuite alle ragioni dell’orgasmo secco. L’approccio al trattamento dipenderà dalla causa e se sta causando problemi di fertilità, salute o psicologici.

Che cosa è un rash saliva?

Un rash saliva è una forma di dermatite da contatto che può esplodere intorno alla bocca, al viso e alla gola nei neonati. Conosciuto anche come rash da drenaggio, si verifica perché i neonati tendono a svenire e la saliva è alcalina, che irritano la pelle. Inoltre contiene tracce di enzimi digestivi che possono creare ulteriori irritazioni. Questa condizione si risolve normalmente quando i minori di età e sviluppano un migliore controllo sulla sbavatura. In alcuni casi può essere necessaria un’attenzione medica perché il neonato potrebbe anche avere un’infezione cutanea o un altro problema.

Nella bocca, la saliva fornisce lubrificazione e alcuni degli enzimi necessari per avviare il processo digestivo. I neonati, che stanno ancora sviluppando il controllo del motore, tendono a svenire e dribblare, lasciando depositi di saliva intorno alle loro bocche. Ciò può causare un rash che può essere sollevato, rossastro e sconveniente. L’eruzione cutanea saliva può venire e andare nel tempo.

Diverse misure possono essere utilizzate per affrontare un rash saliva. Lavare regolarmente il volto di un bambino con un sapone delicato progettato per i neonati e patting secco può ridurre l’irritazione cutanea. Questo rimuoverà i depositi della saliva in modo da non avere la possibilità di causare irritazione cutanea, senza lasciare la pelle umida, che può causare eczema nel tempo. L’utilizzo di un bavaglio per catturare la saliva durante i pasti può anche aiutare, come può pulire il viso con una strofinata umidita dopo che il bambino ha mangiato.

Talvolta si verifica un rash saliva allo stesso tempo di un’infezione batterica. I batteri superficiali oi funghi possono trarre vantaggio dall’irritazione cutanea per avviare la colonizzazione della pelle, nel qual caso l’eruzione cutanea può peggiorare e il neonato può diventare disturbato. Un dolce farmaco topico può trattare l’infezione fino a quando non si schiarisce. Si consiglia di parlare con un pediatra o un altro medico specializzato nella cura dei bambini di cui utilizzare il farmaco, poiché la pelle infantile è delicata e alcune preparazioni possono essere troppo dure per il viso.

Sono disponibili creme per la pelle per lenire l’irritazione cutanea e mantenere la pelle lubrificata per ridurre l’incidenza dell’eczema. Se un bambino ha un’esplosione di saliva ricorrente che persiste pur non mantenendo la faccia pulita e un esame non rivela alcun segno di un’infezione batterica sottostante, può essere consigliabile considerare l’uso di un idratante per neonati. Questi prodotti possono ridurre il disagio. Possono essere necessari diversi giorni per essere pienamente efficaci ed è ancora importante utilizzare un prodotto sicuro per i neonati per evitare di danneggiare la pelle fragile del viso.

Che cosa è un tumore di krukenberg?

Un tumore di Krukenberg è un tipo di tumore ovarico che inizia in un’altra zona del corpo e migra alle ovaie. Circa il 5 e il 6 per cento dei tumori ovarici presenti come tumori di Krukenberg, e la prognosi per i pazienti con questo tipo di tumore non è buona. Poiché questi tumori sono metastasi secondari, anziché tumori primari, l’identificazione di uno significa che un paziente ha un cancro primario sottostante che può essere diffuso in altre aree del corpo, cosa che complicerebbe notevolmente il trattamento.

Questi tumori possono derivare da cellule maligne in qualsiasi zona di mucina -delezione del corpo. Il tumore è conosciuto come un adenocarcinoma, un riferimento al fatto che esso è originato nel tessuto ghiandolare e i tumori del seno e del tratto gastrointestinale sono più probabili a dare origine a un tumore di Krukenberg. Storicamente, le persone pensavano che le cellule tumorali andassero attraverso l’addome al sito delle ovaie, ma esistono prove che possono essere trasportate anche nel sangue o nella linfa.

Quando un tumore Krukenberg viene esaminato da un patologo, si vedono le cellule specializzate conosciute come cellule ad anello. Queste cellule sono così piene di mucina che il nucleo della cellula viene spinto da un lato, e si assomigliano vagamente ad anelli di segno, da cui il nome. Un nome alternativo per questo tipo di tumore è un carcinoma a cellule ad anello di segno: tali tumori cancerosi possono essere trovati anche in altre aree del corpo.

Quando viene identificato un tumore di Krukenberg, il primo passo consiste nel capire dove provenissero le cellule cancerose. Queste informazioni sono importanti quando si decide di un corso di trattamento. In alcuni casi, ad esempio, la chirurgia può essere una buona opzione per rimuovere il tumore e altre cellule cancerose. In altre, la chemioterapia e la radiazione senza intervento chirurgico possono essere opzioni migliori per tentare di ridurre il cancro o almeno fermare la sua diffusione attraverso il corpo.

Un oncologo può fornire informazioni più precise su una prognosi sulla base del sito primario del cancro, dell’estensione della diffusione e della condizione del paziente. Durante la valutazione delle opzioni di trattamento, i pazienti possono anche considerare problemi di qualità della vita in aggiunta alla prognosi. Ad esempio, un paziente può sperimentare qualche mese di scarsa qualità di vita con una discreta probabilità di recupero e di relativa comodità dopo di che, rendendo il trattamento vale la pena, mentre l’altro non può avere una prognosi molto lunga e può essere affrontato con una qualità permanente Problemi di vita causati dal trattamento del cancro.

Che cosa è una massa d’orecchio?

Una massa d’orecchio è un grumo, che può essere nell’orecchio interno o esterno. Le masse dell’orecchio possono essere causate da un’ampia varietà di condizioni mediche, che vanno dalle cisti benigne dell’orecchio alle neuromas, tumori che crescono sul nervo facciale e talvolta invadono l’orecchio. Il trattamento è di solito supervisionato da un medico di orecchio, naso e gola (ENT), e può anche coinvolgere un oncologo e altri specialisti medici, a seconda della natura della massa.

Le masse sull’orecchio esterno sono comunemente visibili e possono essere palpabili. Ad esempio, se qualcuno sviluppa una cista nell’orecchio come conseguenza dell’infezione, può essere visto e sentito facilmente. Le masse all’interno dell’orecchio possono essere solitamente visibili solo con attrezzature speciali. Qualcuno con una massa d’orecchio può avere sintomi come l’acufene unilaterale, l’alterazione dell’udito in un solo orecchio, la vertigini e una sensazione di prurito o irritazione nell’orecchio. La massa può anche produrre un forte scarico odoroso.

Una forma comune di tumore dell’orecchio è una esostosi o osteoma. Questi tumori sono costituiti da un nuovo osso che cresce sopra l’osso esistente, comunemente in risposta allo stress, come la frequente esposizione all’acqua fredda. Questo tipo di massa d’orecchio può essere trattato chirurgicamente. È anche possibile sviluppare polipi o cisti all’interno dell’orecchio, alcuni dei quali possono essere benigni in natura. Un ENT può esaminare l’orecchio, prendere un campione per la biopsia per determinare ciò che sta causando e fare raccomandazioni sul trattamento.

Alcuni tipi più inusuali delle masse d’orecchio includono i paragangliomi, un tipo di crescita che un tempo erano noti come tumori glomus e colesteatomas. Cholesteatomas, che sono distruttive crescita, possono erodere l’osso all’interno dell’orecchio se non vengono trattati e possono essere fatali. Fortunatamente, queste masse maligne sono di solito identificate in anticipo, permettendo ad un medico di intraprendere azioni immediate per rimuovere la crescita prima che abbia la possibilità di causare danni all’orecchio.

L’orecchio è vicino al cervello e una massa nell’orecchio può essere causa di preoccupazione: se maligno, tali sviluppi possono essere in grado di raggiungere il cervello. Per questo motivo, è importante cercare un trattamento per qualsiasi sintomo o massa che si nota e seguire le raccomandazioni diagnostiche in modo da determinare la natura della massa. Una volta che la massa è stata accuratamente studiata, il medico potrà formulare raccomandazioni su come procedere con il trattamento.

Che cosa è una cisti mucosa?

Una cisti mucosa è un sottile sacco riempito di liquido che di solito cresce in aree in o intorno alla bocca. Sono comunemente presenti presso o sulle labbra, anche se possono anche crescere sulla lingua o sul palato, sulla bocca della bocca, sulle gengive o sull’interno delle guance. Le cisti mucose possono anche comparire sul sito di piercing a labbro o lingua. Le cisti sono indolore, comuni e tendono ad essere più fastidiose di quelle nocive.

Una cisti mucosa media può essere diagnosticata con un esame fisico. Essi consistono in un sacchetto che è un piccolo, brillante, cupo cupo, pieno di un fluido che ha una tinta blu. Se non viene trattata, la cisti può lasciare un impulso permanente ma innocuo, anche se è altrettanto probabile che alla fine spariranno da solo. Le cisti sul piano della bocca sono note come ranula, mentre le cisti che crescono sulle gengive sono chiamate epulisi. Si crede comunemente che queste cisti cresceranno come risultato delle parti della bocca che vengono tirati attraverso i denti attraverso la suzione.

Le cisti tendono a crescere lentamente e iniziare profondamente nel tessuto molle. Quando appaiono sulla superficie della pelle, sono solitamente al tocco. Ci sono due tipi primari di cisti mucose: superficiali e classiche.

Le cisti mucose superficiali tendono ad essere più piccole ed è più facile per loro di pop sotto pressione, lasciando una piccola ulcera. Queste cisti appaiono tipicamente sul labbro inferiore. Le cisti mucose classiche sono più grandi e più forti al tatto. Essi sono più probabili comparire all’interno della bocca, in luoghi come il piano della bocca, la guancia, le gengive, o il labbro superiore interno.

La maggior parte di queste cisti alla fine scoppierà senza intervento. Occasionalmente si guariscono più velocemente e con meno indurimento della zona se si utilizza un ago sterile per farli comparire. Poiché esiste un rischio di infezione e danno permanente dei tessuti, qualsiasi tentativo di scarico della cisti deve essere eseguito da un medico qualificato. Anche le cisti che sono particolarmente scomode o che continuano a tornare possono essere rimosse da un medico.

Poiché non è stato tradizionalmente capito completamente perché queste cisti crescono, non vi è stato un modo largamente accettato per prevenirli. Evidenza suggerisce che le cisti sono probabilmente il risultato di traumi nella zona in cui appaiono. Per questo motivo molti medici raccomandano di evitare traumi alla bocca aspirando la lingua, le labbra o le guance in modo che scivolino attraverso i denti.

Che cosa è un syncytium?

Un syncytium è una struttura biologica situata nel corpo. Questa è una struttura apparente in forma cellulare, anche se non è in realtà una cella. Invece, è costituito da una massa di citoplasma. Questo citoplasma non è diviso in singole cellule, anche se la massa del sincitio contiene molti nuclei.

Il citoplasma è un materiale chiaro che assomiglia alla consistenza della gelatina. Questo materiale si trova in genere all’interno di una cella. Un nucleo, o nuclei nella sua forma plurale, è in sostanza il centro di controllo di una cella. È questa combinazione di citoplasma e nuclei multipli che differenziano il sincitio da una cellula reale.

Ci sono diversi modi per creare questa struttura. Per esempio, molti insetti hanno origine da questo tipo di struttura. Ciò è dovuto alla divisione cellulare incompleta nella fase embrionale dello sviluppo. Alcuni tipi di alghe e funghi presentano anche un syncytium come struttura cellulare di base.

Il sincitio svolge anche un ruolo importante nel corpo umano. Questo tipo di massa si sviluppa nella fase embrionale per creare una barriera tra la madre e il neonato. Ciò accade quando le cellule dell’embrione si fondono con le cellule della placenta. Questo aiuta a controllare i tipi di cellule in grado di viaggiare tra la madre e l’embrione in via di sviluppo.

Il sincitio svolge un ruolo vitale anche nella funzione del sistema scheletrico. È questa parte del sistema scheletrico che permette ai muscoli di coordinarsi tra loro in modo tale da rendere possibile una rapida contrazione. Questa parte del muscolo scheletrico aiuta anche a prevenire la morte cellulare in condizioni mediche come la miopatia.

Il cuore è un’altra area del corpo dove questa struttura si dimostra un bene importante. Questo tipo di struttura è presente sia nelle aree atriali che nel ventricolo del cuore. Il sincitio situato nel cuore è fondamentalmente una rete di cellule note come cellule muscolari cardiache. La funzione di questa rete è quella di consentire a tutte le cellule cardiache di contrattare contemporaneamente con la minima resistenza.

Mentre questa struttura è una parte naturale del corpo, alcune condizioni mediche possono causare lo sviluppo anomalo di questa struttura in varie parti del corpo. Ciò è particolarmente vero con condizioni come l’infezione da HIV. È anche noto per svilupparsi in infezioni come il virus respiratorio sincitario, più comunemente noto come RSV. L’intervento medico è necessario quando questo sviluppo anomalo si verifica.

Che cosa è una cisti ovarica rotta?

Una cisti ovarica rottura si verifica quando una cisti – in pratica una bolla riempita di fluido o un saccheggiatura su un’ovaia di una donna e poi diventa abbastanza grande o abbastanza piena che le sue pareti scoppiano o perdono. Questa può essere una situazione relativamente dolorosa ma minore, o può svilupparsi rapidamente in un’emergenza medica se si verifica l’emorragia. Le donne che sospettano di avere una cisti ovarica che si sono rotture dovrebbero sempre vedere un medico per confermare la rottura della cisti e per assicurarsi che non vi siano sanguinamenti interni.

Le cisti ovariche sono abbastanza comuni, soprattutto nelle donne mestruali. Molti appaiono naturalmente come parte del processo di ovulazione, ad esempio quando un follicolo si prepara a rilasciare un uovo. Più raramente, le cisti ovariche sono identificate come effettivamente un tipo di tumore benigno che può contenere tessuti corporei anormalmente localizzati, come il grasso o l’osso. Alcune donne sono particolarmente inclini alle cisti ovariche, facendone più probabilità di provare una cisti ovarica rottura. Avendo avuto una cisti ovarica prima sembra essere un buon predittore di cisti ovariche future.

Di solito, le cisti ovariche non causano problemi o sintomi oltre il dolore lieve e spesso scompaiono da soli. Molte donne non sanno nemmeno di avere cisti ovariche finché un medico li avverte durante un esame per altre condizioni. A volte, le cisti possono causare dolore addominale che spinge una donna a visitare un medico. Una cisti ovarica rottura può causare gravi dolori acuti e dolori doloranti nell’area pelvica.

Spesso, il dolore di una cisti ovarica rottura svanisce e scompare in poche ore e il paziente non svilupperà mai altri sintomi. Nel caso di una sospetta cisti rottura, è meglio vedere un medico immediatamente che aspettarlo a casa. Ciò è particolarmente importante se una sensazione di chiarezza, vertigini o nausea accompagna il dolore, che può indicare la perdita di sangue. Un ultrasuono confermerà che è causa del problema, piuttosto che un’altra condizione potenzialmente pericolosa come la gravidanza ectopica o l’appendicite. Un medico può assicurarsi che un paziente non sia sanguinante internamente dalla cisti ovarica rottura e che non vi sia infezione.

I contraccettivi orali possono essere prescritti per aiutare a prevenire le cisti ovariche future. Ciò impedisce solo il tipo di cisti che si forma durante l’ovulazione e non impedirà tutte le cisti. Alcune cisti ovariche, come quelle che diventano abbastanza grandi, causano molta dolore, o altrimenti sembrano sospette, possono essere rimosse chirurgicamente e esaminate. Le cisti che appaiono dopo che una donna ha raggiunto la menopausa – e quindi non è più ovulazione – deve essere osservato più da vicino, poiché le cisti possono essere occasionalmente cancerose. La stragrande maggioranza delle cisti ovariche, anche quelle che si rottura, sono benigne e non provocano problemi medici gravi o duraturi.

Che cosa è un test di chetone?

Un test di chetone è un test progettato per esaminare la quantità di chetoni presenti nel sangue o nelle urine. I chetoni sono acidi prodotti dal corpo in quanto scompongono i grassi da utilizzare per l’energia. In circostanze normali, l’insulina rende possibile al corpo utilizzare zuccheri per il carburante. Se c’è una quantità insufficiente di insulina presente, il corpo sarà in grado di utilizzare lo zucchero per l’energia e ricorrere all’uso di grassi invece. Mentre il corpo cerca di abbattere i grassi, i chetoni possono accumularsi nel sangue, che può portare a gravi malattie.

Per testare il corpo per la presenza di chetoni, una persona può avere il sangue ritirato o presentare un campione di urina. Per un test di sangue del ketone, un professionista sanitario in genere sterilizza l’area del corpo in cui recupera il sangue. Il campione di sangue verrà ottenuto e inviato ad un laboratorio per un’analisi. Alcune persone che hanno un test di chetone possono subire una prova di urina. Con un test di urina di chetone viene acquisito un campione di urina che verrà inviato anche ad un laboratorio per un esame.

Il test di chetone può essere eseguito presso un ufficio medico, clinico o ospedaliero. La maggior parte delle persone sottoposte ad un test di chetone non sarà tenuto a preparare particolari preparazioni. Se una cosa particolare deve essere fatta prima della prova, il medico che ordina la prova solitamente avvisa il paziente. Il digiuno degli alimenti o la modifica dei tempi di somministrazione o di dosaggio sono alcune preparazioni comunemente richieste prima di sottoporsi a determinati test di sangue e urina.

Il passaggio a un test di chetone può essere importante per la salute generale di un individuo. È ancora più importante nelle persone che hanno il diabete. Se i chetoni si accumulano nel sangue, una persona può sviluppare una grave condizione di salute nota come ketoacidosi diabetica. Questa è una condizione che si verifica quando ci sono livelli elevati di chetoni nel sangue. È una complicazione di non avere abbastanza insulina disponibile per abbattere correttamente il glucosio.

Ketoacidosi diabetica può causare nausea, stanchezza, vomito, mancanza di respiro e confusione. Simboli molto gravi come svenimenti, incoscienza e gonfiore nel cervello possono anche esistere nei casi gravi. Se non trattato correttamente, la condizione può diventare pericolosa per la vita. Lo scopo di un test di chetone è quello di diagnosticare livelli sani di chetoni nel corpo prima che possa essere fatto un danno significativo. Per trattare elevati livelli di chetoni, i medici possono iniziare un tipo di terapia insulinica e somministrare elettroliti e liquidi per via endovenosa.

Qual è una lesione primaria?

Una lesione primaria è un cambiamento nella pelle causato da una certa malattia o infezione. Ci sono diversi tipi, tra cui il macule, papule, vescicole, placca, bulla, patch, tumore, chirurgia, nodulo e pustole. Queste non sono specifiche di una malattia e non sono sempre considerate lesioni primarie. Le modifiche che si verificano all’interno di questi tipi di lesioni sono noti come lesioni secondarie.

Macules sono piccole aree di pelle che hanno cambiato colore. Non si può sentire, visto solo. Una patch è una lesione primaria che è simile al maculo, ma occupa un’area più grande della pelle. Le patch sono generalmente più grandi di un centimetro, mentre un maculo è tipicamente inferiore a un centimetro.

Un papule, una bulla e una vescicola sono tutte piccole, lesioni sospette in cima alla pelle. I papuli sono solidi, hanno forma e sono spesso accompagnati da qualità lesionali secondarie, come la scalatura e la crosta. Questo tipo di lesione ha anche un bordo sollevato attorno ad esso. Le vescicole e le bullae non sono solide e sono piene di un fluido chiaro.

I tumori sono generalmente più grandi di due cm. Queste lesioni sono solide e fatti di tessuto o pelle sottocutanea. Possono anche essere maligni. Un nodulo è simile a un tumore, ma più piccolo. Può essere composto da pelle, tessuto sottocutaneo o derma.

Le pustole sono elevate lesioni che hanno pus all’interno di essi. Molte volte contengono infezioni, ma in alcuni casi non lo fanno. Sono piccole e generalmente non crescono più di un centimetro.

Una placca è una lesione sollevata e solida che è tipicamente più grande di un centimetro in giro. I polpacci sono talvolta simili a placche, ma possono anche essere simili a papule. Un cavallo ha un bordo attorno ad esso e spesso ha un centro molto pallido.

Un altro tipo di lesione primaria è chiamato tumulo. Ciò si riferisce ai tunnel sotto la pelle, tipicamente dovuto ad un’infestazione di qualche tipo di parassita. Questi tunnel appaiono come lesioni dritte sulla parte superiore della pelle. È più comunemente visto nei casi di scabbia.

Una lesione primaria non è generalmente associata a una specifica malattia. Molte volte, diverse malattie producono lo stesso tipo di lesione di base. Individuare la lesione primaria e la sua causa è di solito il primo passo che un medico prende per curare o curare una malattia.

Che cosa è un polpo precanceroso?

Un polipo precanceroso, o adenoma, è una piccola massa di tessuto trovata più comunemente all’interno del tratto digestivo. Quasi la metà di tutte le persone hanno un certo numero di questi grumi nel loro intestino. Per la maggior parte, questi grumi sono benigni e non diventano mai maligni. I medici considerano la loro presenza grave a causa del rischio di sviluppo del cancro, ei polipi devono essere identificati, monitorati e trattati con proiezioni periodiche.

I polipi sono relativamente piccoli e la maggior parte non è più di un pollice (2,5 cm) di diametro. Si siedono sui piccoli gambi che sono collegati alla fodera dell’intestino. La probabilità di un individuo con un polipo aumenta più drammaticamente con l’età. Altri fattori di rischio includono il fumo, la dieta povera, la mancanza di esercizio fisico e l’ereditarietà. Le possibilità di acquisire polipi possono essere ridotte allo stesso modo aderendo ad uno stile di vita senza fumo e sano.

La presenza di polipi è generalmente asintomatica, il che significa che non provoca alcun tipo di disagio o altri segni che abbiano la loro presenza. Solo polipi estremamente grandi tendono ad avere effetti collaterali fisici, generalmente dolori addominali o sanguinosi sgabelli e, in rari casi, ostruzione intestinale. Per questo motivo, la screening preventivo è estremamente importante.

Test di sgabello e scopi gastrointestinali, come una colonscopia, sono due dei metodi utilizzati per determinare l’esistenza di polipi. Un medico può anche inserire una miscela barium radioattiva molto mite nell’intestino e prendere un raggi X. In questo test, i polipi si mostrano bianchi sull’immagine a raggi X. I raggi X del bario sono considerati meno precisi degli scopi fisici e anche se non richiedono tempi di sedazione o di recupero di una colonscopia, sono meno favoriti dai medici come mezzo per individuare i problemi.

Qualsiasi polipo rilevato in uno screening può essere facilmente rimosso, spesso durante la procedura di screening stessa. Quindi vengono testati per vedere se sono maligni o no. I polipi più piccoli sono meno probabili di essere cancerosi, ma tutti vengono rimossi per scopi di test. Anche se un polipo precanceroso per definizione non è canceroso, alcuni diventano maligni nel tempo, generalmente entro cinque o dieci anni.

Il cancro del colon è uno dei tipi più morti di cancro, ma è anche uno dei più facili da prevenire attraverso la screening polipanica precancerosa. Il cancro limitato alla parete addominale può essere effettivamente curato attraverso l’intervento chirurgico. Se non trattato, il cancro del colon può diffondersi nei linfonodi vicini e diventare molto più difficile da trattare. Data l’elevata correlazione tra l’invecchiamento e lo sviluppo del polpo precanceroso, i medici raccomandano proiezioni annuali per tutti gli oltre 50 anni.