Che cosa è la disidratazione acuta?

La disidratazione acuta è l’inizio grave e rapido della perdita di fluidi corporei, più comunemente causati da malattie diarroiche. Mentre il corpo perde acqua, gli squilibri dell’elettrolita possono svilupparsi. La disidratazione viene trattata come un’emergenza medica e viene trattata ripristinando fluidi al corpo del paziente e monitorando il paziente per segni di complicazioni come il danno dell’organo. Può essere richiesto l’ospedalizzazione per stabilizzare il paziente, a seconda della causa della disidratazione e della gravità del danno prima del trattamento.

Le persone con malattie della diarrea perdono rapidamente i fluidi corporei grazie a frequenti sgabelli sciolti. La disidratazione acuta può anche essere causata dall’assenza di acqua sufficiente durante l’esercizio fisico e il lavoro fisico pesante e da alcuni tipi di malattie. Le persone con disidratazione acuta tendono ad avere estrema sete. La loro pelle e le membrane mucose possono sentirsi asciutte e possono sviluppare un livello alterato di coscienza, diminuzione dell’uscita di urina, urine scure, stanchezza e confusione.

Il trattamento immediato per la disidratazione acuta è liquidi supplementari. I fluidi orali e endovenosi possono essere usati sia nella gestione della disidratazione. I fluidi possono includere sali per ripristinare gli elettroliti del paziente ed evitare uno squilibrio elettrolitico dovuto all’inondazione del corpo con fluidi freschi. Nei pazienti che continuano a sperimentare perdita di liquidi, come i pazienti con diarrea, la supplementazione fluida può essere mantenuta durante tutto il corso della malattia del paziente per evitare che la disidratazione si ripeta. Fluidi possono anche essere somministrati in modo profilattico per prevenire la disidratazione nei pazienti a rischio.

Una volta che il paziente è stato stabilizzato con fluidi, può iniziare il trattamento della causa fondamentale della disidratazione. In alcuni casi, solo fornire liquidi dovrebbe risolvere il problema: un atleta che ha lavorato troppo a lungo in condizioni climatiche con acqua insufficiente, per esempio, ha bisogno solo di riposo e di fluidi da recuperare. In altri casi, i pazienti potrebbero avere bisogno di cose come gli antibiotici per trattare le infezioni gastrointestinali.

Il test di sangue può essere utilizzato per controllare la funzione dell’organo, cercando danni a strutture come il fegato e i reni. Il danno del cervello è anche una possibilità e una volta che un paziente è stabile, una valutazione neurologica può essere condotta per cercare segni di lesioni cerebrali. Queste complicazioni di disidratazione possono essere trattate in alcuni casi e in altri possono essere permanenti, richiedendo adeguamenti e adattamenti per il paziente. Maggiore è stato consentito a un paziente di rimanere disidratato e più grave la privazione del fluido, più probabilmente la possibilità di un danno fisico permanente a seguito di una disidratazione acuta, soprattutto se è associato a condizioni come il colpo di calore.