Che cosa è un aborto spontaneo mancato?

Un aborto spontaneo o incompetente è un tipo di aborto spontaneo in cui il corpo non riesce a riconoscere la morte di un figlio non ancora nato e non interrompe contemporaneamente. La maggior parte degli aborti spontanei si verificano entro le prime 12 settimane dopo la concezione. Di solito sono identificati quando non si può ascoltare alcuna frequenza cardiaca fetale attraverso il test echo-doppler. L’aborto è quindi confermato da ultrasuoni.

Molte donne non si rendono conto che il loro bambino nell’utero è morto, anche se occasionalmente le donne noteranno macchie brune. Spesso se la morte è appena avvenuta, il corpo può semplicemente cominciare ad abiarsi in pochi giorni. Quando è chiaro che il corpo non avverrà l’aborto, un ostetrico ha diverse opzioni per terminare la gravidanza.

Se la gravidanza è estremamente presto, prima di 7-8 settimane, farmaci come il misoprostolo possono causare il corpo a espellere il tessuto rimanente nell’utero. Questo non è invasivo ei tessuti risultanti espulsi assomigliano ad un periodo pesante. Il dolore può essere significativo con una perdita di gravidanza anche in questa fase precoce. Le donne sono spesso somministrate farmaci per il dolore per aiutare con le contrazioni. Il passaggio di qualsiasi tessuto non è generalmente fisicamente doloroso, anche se può sicuramente assumere un pedaggio emozionale in ogni donna che sperimenta un aborto spontaneo.

Quando la gravidanza è durata più di 8-9 settimane e un aborto è confermato, i medici tendono a eseguire una dilatazione e curettage (D & C). Anche se questa procedura è la stessa che è stata eseguita per interrompere una gravidanza, la maggior parte delle donne con un aborto spontaneo non deve andare in una clinica di aborto per eseguire questa procedura. Quasi tutti gli ospedali, inclusi quelli con forte posizione anti-aborto, eseguono D & C per gli aborti.

L’importanza del D & C è ridurre al minimo il rischio di infezione. Se i materiali di gravidanza non vengono rimossi dal corpo, possono infettarsi nel tempo e causare gravi problemi di salute. Se un aborto non è diagnosticato, ad esempio in una donna che non si accorge di essere incinta, l’infezione può causare malattie significative, dolori, infezioni del sangue e la capacità di non avere più bambini. Le donne che hanno portato i materiali di gravidanza di un aborto spontaneo per lungo tempo possono essere ricoverati in ospedale per trattare infezioni significative e pericolose per la vita.

Un D & C per un aborto è di solito una procedura ambulatoriale. La donna sottoposta a uno probabilmente avverte sanguinamento in un primo momento, che gradualmente diminuirà entro poche settimane. La febbre, dolore significativo o sanguinamento eccezionalmente pesante (che richiedono più di un tampone all’ora) richiede di contattare immediatamente un medico, in quanto rarissime complicazioni possono verificarsi dopo un D & C.

Coloro che hanno avuto un D & C per un aborto spontaneo possono aspettarsi qualche dolore per alcuni giorni dopo la procedura. La maggior parte dei medici non raccomanda attività sessuale per sei settimane dopo un aborto spontaneo. Inoltre, suggeriscono di aspettare almeno tre mesi prima di tentare un’altra gravidanza.

Le donne che soffrono di un aborto spontaneo sono probabili essere influenzati dalla depressione postpartum come donne che hanno avuto una gravidanza sana a pieno termine. Ciò è dovuto all’arresto degli ormoni della gravidanza, che possono influenzare significativamente l’umore. Una depressione è abbastanza ragionevole dopo aver perso una gravidanza. Discutere i forti sentimenti di depressione, pensieri di suicidio o dolore inesperto con un medico. La maggior parte dei medici può aiutare a trovare i mezzi per gestire questo tempo e l’esperienza difficile, attraverso un trattamento temporaneo con antidepressivi o attraverso raccomandazioni per i terapisti esperti.