Che cosa è un colon prolasso?

Un colon prolasso si verifica quando i muscoli ei legamenti che detengono il retto all’interno del corpo diventano deboli, permettendo al colon di sporgere attraverso l’ano. È causato da un eccessivo affaticamento da costipazione, prolungata diarrea, gravidanza o consegna difficile e invecchiamento. La condizione si sviluppa in fasi, e le prime manifestazioni interne possono essere trattate aumentando la fibra alimentare e utilizzando gli ammorbidenti dello sgabello. Tutti i casi di un retto che sporgono continuamente attraverso l’ano avranno bisogno di un trattamento del medico per restituire il colon alla sua posizione originaria.

I sintomi di un colon prolasso cominciano con dolore quando si cerca di avere un movimento intestinale. Quando la condizione viene prima notata, può essere possibile spingere manualmente il retto all’interno del corpo. Ci può essere il sangue o un muco sangue oscurato notato dopo un movimento intestinale. Il colon può sporgere e poi ritornare indietro dentro il retto nella prima fase della condizione. La maggior parte delle persone alla fine dovrà avere una chirurgia per riparare il colon danneggiato.

Una corretta cura del sistema digestivo può impedire la condizione. L’aggiunta di una quantità di fibre alla dieta aumenta la quantità di grassi negli sgabelli, con conseguente eliminazione più facile dei prodotti di scarto solido dal corpo. Idratazione adeguata può contribuire alla morbidezza di uno sgabello, rendendo più facile passare lo sgabello attraverso l’ano. Il movimento da un esercizio fisico regolare aiuterà il sistema digestivo a lavorare in modo più efficiente, riducendo la quantità di tempo che i rifiuti devono indurire prima di un movimento intestinale. Meno stress quando si prova a passare un movimento intestinale può aiutare i muscoli e legamenti coinvolti nel mantenere il colon in posizione per mantenere la loro forza.

La pressione da un colon prolasso può mettere un ceppo sugli organi circostanti del corpo. Un prolasso rettale non trattato può portare a disturbi della prostata e problemi della vescica. Il colon caduto può causare l’utero ad inclinazione o prolasso attraverso la vagina. Le donne possono sperimentare un aumento del dolore durante i cicli mestruali e la difficoltà di concepire perché il colon si è spostato per bloccare i tubi fallopi. Il dolore trasferito da un colon prolasso può provocare gravi mal di schiena per svilupparsi.

La chirurgia tradizionale per curare il colon prolasso viene effettuata attraverso l’addome. Richiede una lunga incisione, e di conseguenza un più lungo soggiorno ospedaliero mentre il tessuto guarisce. Il chirurgo rimuoverà il tessuto rettale prolasso e attacca una parte del rimanente colon al sacro in una procedura chiamata rectopexy. Un intervento chirurgico meno invasivo avviene attraverso il perineo, anche se la chirurgia addominale può ancora essere necessaria se il colon inizia a prolasso di nuovo.