Che cosa è un pacemaker gastrico?

Un pacemaker gastrico è un dispositivo che utilizza impulsi elettrici per stimolare lo stomaco. Ciò è particolarmente utile nelle condizioni dello stomaco che causano nausea persistente e vomito, come la gastroparesi, una condizione che causa lo stomaco a svuotare più lentamente del normale, nonostante non sia presente alcun blocco. L’uso di questo tipo di pacemaker è uno sviluppo relativamente nuovo, ma la ricerca precoce e l’uso del paziente suggeriscono risultati promettenti per questo metodo di trattamento.

Questo tipo di pacemaker è un tipo di terapia completamente reversibile che implica l’impianto chirurgico del dispositivo. Il metodo tipico di impianto è attraverso una chirurgia laparosica, che prevede l’inserimento di uno o più piccoli fori nell’addome. Questo metodo comporta generalmente un tempo di guarigione notevolmente più veloce per il paziente rispetto ad una chirurgia aperta. Dopo il posizionamento, il chirurgo sarà in grado di accendere e spegnere il pacemaker, se necessario. Quando il dispositivo non è più necessario, può anche essere rimosso chirurgicamente.

La Food and Drug Administration, o FDA, ha pubblicato linee guida su quali pazienti possono beneficiare di questa procedura. Ad esempio, il paziente deve aver subito sintomi per almeno un anno per essere considerato per un pacemaker gastrico. Il paziente deve inoltre mostrare una storia di intolleranza o di disagio nei confronti di altri trattamenti, incluso l’uso di farmaci anti-nausea. Un’altra qualifica per questa procedura è che il paziente deve avere almeno sette episodi di nausea o vomito a settimana.

L’uso di questo tipo di pacemaker è relativamente nuovo, e come tale, ci sono solo una manciata di centri qualificati per eseguire la procedura. Molte compagnie di assicurazioni rifiutano di pagare questa procedura finché non sono stati completati ulteriori test e ricerche. Detto questo, può ancora essere utile per il paziente di discutere almeno la possibilità di utilizzare il pacemaker con un medico se i sintomi non sono gestiti adeguatamente con i metodi convenzionali di trattamento.

Le ricerche e le sperimentazioni cliniche relative al pacemaker gastrico sono in corso e le evidenze attuali mostrano una grande promessa in questo settore. Alcune versioni precedenti del dispositivo sono state richiamate a causa di un difetto di cablaggio, ma continuano a essere migliorati. Poiché vengono effettuate ulteriori ricerche e la tecnologia continua a migliorare, molti professionisti medici prevedono che questo tipo di dispositivo diventi più diffuso e accettato. A partire dal 2010, può essere una buona soluzione per molti pazienti che soffrono di nausea e vomito altrimenti incontrollabili.