Che cosa è un sequestro?

Una sequestro è un evento medico o episodio in cui il corpo si convolge o scuote in maniera incontrollabile, di solito a causa di un problema o spasmo all’interno del sistema nervoso. Le sequestri possono variare da quella minore – un breve tremore a mano, ad esempio – alla molto grave, spesso coinvolgente incoscienza prolungata e paralisi temporanea. Tutti sono originati dal cervello, ma possono essere scatenati da una serie di cose diverse. Una condizione medica nota come epilessia è spesso una delle cause più comuni di radice.

Le persone che soffrono di convulsioni regolari sono di solito diagnosticate con epilessia, caratterizzata da problemi di sinapsi del cervello. Le crisi epilettiche sono generalmente classificate come “parziali” o “generalizzate” in base alla loro gravità. Una persona che ha crisi molto gravi, anche se raramente, è spesso considerata epilettica.

Non è raro che una persona sperga occasionali, di solito mite, di episodi di epilessia. Spesso sono colpevoli le febbre, specialmente nei bambini. I diabetici che sperimentano un basso livello di zucchero nel sangue possono anche sperimentarli. Allo stesso modo, le donne in gravidanza che hanno una pressione sanguigna estremamente elevata possono essere a rischio, questa condizione è conosciuta come eclampsia e di solito richiede un monitoraggio medico stretto. Sebbene una sequestro non possa costituire una minaccia a lungo termine per la madre, il feto in sviluppo rischia di ridurre l’approvvigionamento di ossigeno, che può portare a danni al cervello o addirittura alla morte. Anche i tumori del cervello e i coaguli di sangue possono essere la causa, anche se questi casi sono molto più rari.

Le sequestri che si verificano all’esterno dell’epilessia sono di solito considerate “parziali”, anche se alcuni epilettici possono anche provare questo tipo di sequestro di volta in volta. Le crisi parziali iniziano in una zona discreta del cervello e di solito non causano cambiamenti nella coscienza. Il paziente può avere debolezza, intorpidimento ed esperienza di odori o gusti inusuali. Talvolta, si sussulciano i muscoli o gli arti, la testa che si girerà da un lato all’altro, la paralisi, i cambiamenti visivi o la vertigine.

Le complicazioni parziali sono spesso più gravi. Questi si verificano nel lobo temporale e la coscienza è di solito influenzata. Il paziente ha spesso un cambiamento nella sua capacità di interagire con l’ambiente e può esibire comportamenti automatici, inconsci come camminare in un cerchio, seduti e in piedi ripetutamente, o smacking le labbra.

Le crisi generali generalmente causano la maggior parte delle preoccupazioni, e si svolgono in aree più grandi del cervello. I più gravi sono conosciuti come crisi epilettiche: includono movimenti specifici delle braccia e delle gambe o del viso e possono verificarsi con una perdita di coscienza, spesso preceduta da urla o pianti. Anche i pazienti sperimentano tipicamente un’aura, che è una sensazione insolita che spesso agisce come precursore o avvertimento di ciò che verrà. Il paziente poi cade bruscamente e inizia a scossare, e può diventare incontinente o sbavare o mordere la lingua. Questo tipo di convulsioni dura solitamente tra i 5 ei 20 minuti, e spesso il paziente si risveglia in uno stato confuso e rischia di subire deboli e disorientati prolungati.

Le crisi di Malit mal includono una breve perdita di coscienza, ma in genere non vi è alcuna disfunzione motoria associata o aura. A volte sembra solo che la persona interrompe brevemente ciò che stava facendo, fissando per alcuni secondi e poi proseguendo con la sua attività. Il paziente di solito non ha alcuna memoria dell’evento.

Può essere difficile per gli individui senza formazione medica di diagnosticare le crisi epilettiche e le persone che pensano di aver sperimentato un tale episodio sono solitamente consigliate di richiedere immediata assistenza medica. La maggior parte delle cause di radice è altamente curabile, soprattutto se la condizione viene presa presto. L’epilessia, ad esempio, è di solito molto facile da gestire con farmaci specializzati. Medici e altri esperti possono anche essere in grado di consigliare i pazienti sui modi per evitare i trigger, come l’alcol o la privazione del sonno, che possono rendere più probabili le crisi epilettiche.

Gli spettatori sono spesso spaventati quando provano qualcuno che ha un sequestro. Nella maggior parte dei casi, la cosa migliore da fare è il tempo di sequestro dall’inizio alla fine. La maggior parte dei medici sanciscono che, se l’incoscienza o altri sintomi persistono per più di 3 minuti, i medici di emergenza devono essere chiamati immediatamente.

Le persone che vedono qualcuno che hanno un sequestro dovrebbero anche cercare di proteggere l’individuo da lesioni. Dovrebbero spostare oggetti taglienti o pericolosi fuori dal percorso della persona e aiutare la persona al suolo da una sedia o da una posizione permanente, se possibile. Alcune fonti suggeriscono di mettere oggetti solidi nella bocca della persona in sequestro per impedirgli di mordere la propria lingua, ma questo non è generalmente consigliabile. Gli esperti medici di solito si accorgono che ciò in realtà può causare soffocamento o perdita di ossigeno, che può rendere la situazione peggiore. Di solito è meglio che i testimoni aspettino il sequestro, poi aiutano la comodità o la cura per la persona una volta che le cose si sono stabilite.