Che cosa è un’amputazione traumatica?

Un’amputazione traumatica è un’amputazione – la rimozione parziale o totale di una parte del corpo – che si verifica all’esterno di un ambiente medico controllato. Questo tipo di amputazione è spesso il risultato di un incidente, come ad esempio un incidente o perdita di controllo di un utensile elettrico. L’amputazione di questo tipo può anche essere il risultato di un disastro naturale o di un atto violento come il combattimento nel campo di battaglia. Un’amputazione traumatica può diventare complicata dalla presenza di altri fattori quali sanguinamento grave o una persona che scatta in urto.

Talvolta chiamata amputazione accidentale, un’amputazione traumatica può avvenire in diversi modi e in diverse parti del corpo di una persona. Questo tipo di amputazione è spesso causato da un incidente, di solito che coinvolge un veicolo o l’utilizzo di utensili e attrezzature di potenza. L’uso corretto di attrezzature di sicurezza, come le cinture di sicurezza in una macchina o gli scudi di protezione sulle seghe a mano alimentate, possono contribuire a prevenire gli incidenti che possono causare la perdita di una parte del corpo.

Esistono diversi tipi di amputazioni che possono verificarsi da traumi, spesso divisi in amputazioni prossimali o distanti. Un’amputazione prossimale è la disconnessione di una parte del corpo che è vicino al nucleo del corpo di una persona, come l’amputazione di un braccio alla spalla. Le amputazioni distanti si verificano con parti del corpo più lontano da un nucleo di una persona, come la perdita di un piede alla caviglia o un dito.

Un’amputazione può essere parziale, spesso definita incompleta o completa. L’amputazione parziale significa che la parte del corpo amputata è ancora connesso al corpo in qualche modo, sia attraverso muscoli che altri tessuti. L’amputazione completa significa che la parte del corpo è interamente interrotta dal corpo e non è in alcun modo connesso dopo l’incidente.

Dopo un’amputazione traumatica, si devono adottare varie misure per garantire la salute e la sicurezza di una persona. La persona dovrebbe essere risuscitata se necessario, e il sanguinamento sul sito dell’amputazione dovrebbe essere rallentato per evitare un’eccessiva perdita di sangue; ciò può essere fatto aumentando l’area dell’amputazione per ridurre l’emorragia. C’è un rischio molto reale che qualcuno va in scossa dopo l’amputazione traumatica, quindi bisogna prestare attenzione per evitare questo, sollevando le gambe di una persona se possibile e coprendo lui o lei con una coperta.

Occorre fare uno sforzo per individuare la parte amputata, anche se solo dopo aver assicurato il benessere di una vittima. La parte del corpo amputata dovrebbe essere collocata in un sacchetto e conservata in acqua fredda o in ghiaccio per preservare il tessuto, in modo da aumentare la possibilità di ricollegare la parte. La riconnessione non è tuttavia sempre la scelta migliore, e l’uso di una protesi funzionale può essere preferibile al riattacco di un arto non funzionale.