Qual è il giunto?

Un giunto è il punto di giunzione tra due ossa. Ci sono tre categorie di giunti classificati per la quantità di movimento che permettono: articolazioni fibrose che non permettono il movimento, articolazioni cartilaginee che permettono un movimento limitato e articolazioni sinoviali che si muovono liberamente. Un giunto a vite, noto anche come giunto rotante, è un tipo di giunto sinoviale in cui un osso circolare ruota sull’asse di un’altra ossa.

Nel corpo umano esistono solo tre giunti di pivot: uno sul collo alla base del cranio e uno per ogni gomito. Il giunto del perno del collo, chiamato giunto atlanto-assiale, consente alla testa di ruotare avanti e indietro e da un lato all’altro. Traumi, infezioni, artriti, sindromi e alcune malattie possono causare instabilità in questo settore. La sindrome di Down è un esempio di questo tipo: le persone con Down hanno tendenza ad avere legamenti più allentati, inclusi quelli intorno a questo giunto. L’instabilità in questo settore deve essere osservata perché tutti i nervi che passa tra il cervello e la colonna vertebrale si trovano vicino a questa articolazione e possono essere danneggiati se l’instabilità è pronunciata.

Proprio come qualsiasi altra congiunzione, l’articolazione atlanto-assiale può essere influenzata da artrosi o lesioni, che possono provocare dolori cronici del collo e mal di testa. La terapia di iniezione è un’opzione di trattamento che può offrire significativi rimedi del dolore per lunghi periodi di tempo. Queste iniezioni vengono eseguite in ambito ambulatoriale e non richiedono sedazione. Il giunto oscillante trovato nei gomiti è chiamato radioulna prossimale, ed è uno dei tre giunti trovati nel gomito. È formato dal raggio e dall’ulna, il più piccolo delle due ossa nel braccio inferiore. Questo giunto consente di ruotare la mano.

In rari casi si può verificare una condizione conosciuta come la sinotosi radioulna prossimale. Ciò avviene quando le ossa che compongono il giunto oscillante nel gomito sono fuse insieme, diminuendo o eliminando il movimento del giunto. Ci sono stati alcuni casi documentati di sinotosi congenita, presumibilmente causata da una malformazione della struttura ossea in utero. Mentre il disturbo è presente alla nascita, di solito non viene diagnosticata fino all’adolescenza quando il bambino è cresciuto fino a un punto in cui la mobilità limitata è più evidente e la condizione è diventata dolorosa.

La maggior parte dei casi di sinotosi radioulna prossimale sono il risultato di alcuni traumi, come una frattura di una delle ossa dell’avambraccio riparata chirurgicamente. In casi in cui sono richieste viti o innesti ossei, le ossa del giunto oscillante possono cominciare a fondere insieme. Questa condizione non viene solitamente trattata chirurgicamente a meno che il movimento sia gravemente limitato. La rimedio di successo dipende dal grado di sinotosi e da quanto tempo la condizione è esistita.