Qual è un ascesso rotto?

Un ascesso rottura è una raccolta di materiale infiammatorio incapsulato che si apre, rilasciando pus e altri fluidi nell’area circostante. A seconda dell’ubicazione dell’asscesso, una rottura può far sentire al paziente un aspetto migliore permettendo l’ascesso a drenare, oppure può esporre il paziente a rischi di complicazioni mediche gravi come la peritonite. Quando si identificano gli ascessi, essi devono essere trattati prontamente e idealmente chirurgicamente drenati per creare una rottura controllata.

A forma di ascessi a seguito di infiammazione localizzata, a volte in risposta a un infortunio o alla presenza di un oggetto estraneo. Le cellule iniziano a morire, i globuli bianchi si bloccano nella zona e si forma una tasca di pus e di altri fluidi corporei. Il corpo forma un muro difensivo intorno alla tasca, sigillando il contenuto in modo che non possano diffondersi in cellule sane nella zona. Il sito dell’asscesso è generalmente gonfio, caldo e tenera. Tali tasche possono formarsi ovunque, dall’interno della guancia fino alle profondità dell’intestino.

Mentre è possibile che un ascesso riassorbisca nel corpo, la maggior parte non guarisce autonomamente. Se un ascesso è permesso di persistere non trattato, esiste un rischio che si rottura. La tasca può scoppiare, rilasciando una collezione di materiale con un odore molto forte e spiacevole. Se l’ascesso scende alla superficie del corpo, può essere relativamente facile pulire e curare. Gli ascessi interni, tuttavia, possono causare infezioni e altri problemi quando si rottura. Ad esempio, un ascesso rotto nell’intestino potrebbe liberare il contenuto dell’intestino nella cavità dello stomaco, un evento medico molto indesiderato.

Il trattamento per un ascesso rotto comporta l’irrigazione del sito per pulirlo completamente e eventualmente debridi anche alcuni tessuti morti. L’ascesso rottura sarà fasciata e il paziente può essere dotato di antibiotici in caso di infezione. Un ascesso interno rottura può richiedere un intervento chirurgico per riparare l’area e verificare i segni di complicazioni. Se un paziente sperimenta ripetuti ascessi, il trattamento può anche includere la screening per scoprire perché, con l’obiettivo di prevenire future accumulo di materiale infiammato.

Se un paziente identifica un ascesso e cerca il trattamento prima che si rompichi, un medico di solito consiglia di lanciare per forare le pareti della capsula e scaricare i contenuti. Una volta che l’ascesso viene scaricato, può essere pulito e debreso e il paziente può essere valutato per gli indicatori che suggeriscono che l’infiammazione si sia diffusa per determinare se è necessario un trattamento aggiuntivo.