Qual è un ascesso tubo-ovarico?

Un ascesso tubo-ovarico è un lump infetto, imbevuto di pus, situato nel tubo ovario o fallopiano. È comunemente causata dall’infezione che si muove verso l’alto dal tratto riproduttivo dalla vagina e fa parte tipicamente di una malattia infiammatoria pelvica, dove i batteri si moltiplicano all’interno della cavità pelvica che interessano strutture come il ventre e le ovaie. Occasionalmente questa malattia può essere il risultato di un’infezione che si diffonde dagli organi vicini, in una malattia come l’appendicite, ma più spesso è associata all’attività sessuale. Un ascesso tubo-ovarico si presenta di solito nelle fasi successive della malattia infiammatoria pelvica e, sebbene la malattia può essere pericolosa per la vita se non viene trattata, risponde generalmente agli antibiotici, con l’intervento chirurgico se necessario.

Il più delle volte, un ascesso tubo-ovario si verifica nelle giovani donne che sono sessualmente attive. Un rischio aumentato è anche presente nelle donne dotate di un dispositivo contraccettivo intrauterino o di IUD. Ci sono un certo numero di organismi diversi che possono essere coinvolti nell’infezione, con gli esempi comuni essendo i batteri che causano clamidia e gonorrea.

I sintomi che possono verificarsi a causa di questo tipo di ascessi possono includere dolore nell’addome inferiore e nella febbre. A volte si vede sanguinamenti o scariche insolite dalla vagina e ci possono essere disagio quando urinano o passano sgabelli. Le aree attorno agli organi riproduttivi possono sentirsi teneri quando esaminate da un medico. Occasionalmente non ci sono sintomi e l’ascesso tubo-ovarico può essere trovato per caso su una scansione ad ultrasuoni.

La diagnosi di un ascesso tubo-ovarico è importante per distinguerla da altre masse come i tumori e le cisti. L’imaging ad ultrasuoni è generalmente utilizzato, ma la risonanza magnetica, o la risonanza magnetica, può essere utile se i risultati dell’ecografia non sono chiari. L’ascesso si presenta tipicamente in una scansione ad ultrasuoni come un lump che ha pareti spesse e si riempie di liquidi e detriti.

Come per altri tipi di ascesso pelvico, il trattamento di un ascesso tubo-ovarico comporta un soggiorno in ospedale mentre gli antibiotici vengono somministrati per via endovenosa. Se l’ascesso non risponde al trattamento antibiotico o se è estremamente grande, potrebbe essere necessario drenare chirurgicamente. Ciò può essere effettuato con un ago, utilizzando immagini a ultrasuoni per guidare il chirurgo alla posizione corretta, oppure può essere necessario tagliare l’ascesso. Occasionalmente potrebbe essere necessario trattare un ascesso tubolare fallopiano o un ascesso ovarico rimuovendo tutto il tubo o l’ovario interessato.